L’uso del computer durante le immersioni alle Maldive

L’uso del computer durante le immersioni alle Maldive

I neo subacquei si concentrano sempre su come mettere in pratica ciò che hanno imparato durante i corsi, dimenticando spesso di prestare la dovuta attenzione ad uno degli strumenti più importanti della loro attrezzatura: il computer subacqueo. Il suo impiego, infatti, assume particolare rilevanza alle Maldive dove c’è tanto da vedere durante le immersioni.

A che cosa serve esattamente un computer subacqueo?

Un computer subacqueo fornisce informazioni sulla profondità raggiunta durante l’immersione e calcola continuamente quanto tempo è possibile restare in immersione in condizioni di sicurezza, tenendo conto dell’azoto che si accumula nell’organismo nel corso dell’immersione. L’uso del computer consente, quindi, di non eccedere nella permanenza in acque profonde (e di evitare così il rischio di finire in una camera di decompressione) e di non risalire troppo velocemente.

Nei nostri centri subacquei TGI Maldives potete effettuare diverse immersioni nella stessa giornata, ma in tal caso occorre tener ben presente che la quantità di azoto accumulata durante la prima immersione influisce sulle immersioni successive. Da considerare, altresì, che alle Maldive sono previsti alcuni limiti sia al livello di profondità delle immersioni sia alla relativa durata (in alcuni centri non può essere superiore ad un’ora). Pertanto, è conveniente utilizzare un computer per tenere sotto controllo i suddetti limiti.

Non possiamo, quindi, immaginare un’immersione senza il computer, elemento essenziale dell’attrezzatura di un sub. Se disponete di un vostro computer personale, o se lo avete preso in affitto, non esitate a chiederci informazioni sulle relative impostazioni.

Per coloro che già conoscono il funzionamento del computer subacqueo ma che vorrebbero prolungare la durata delle loro immersioni, vi consigliamo di seguire il corso Nitrox. Cliccate qui per ulteriori informazioni sul corso Nitrox.